Come fare un terrario

I terrari costituiscono una sorta di piccoli ecosistemi chiusi in contenitori di vetro. All’interno di essi possono esserci vari tipi di piante, muschi e animaletti. I terrari possono essere utilizzati come mini giardini da decorazione per scrivanie, tavoli, mensole e molto altro! Vuoi crearne uno? Segui questi semplicissimi passaggi.

OCCORRENTE:

  • Contenitore di vetro con chiusura
  • Sassi di piccola dimensione
  • Acqua
  • Retina (non di materiale biodegradabile)
  • Carbone vegetale (reperibile in ferramenta)
  • Terra
  • Piante di piccola dimensione
  • Muschio

 

PRIMA FASE:

Lava con dell’acqua e del sapone il contenitore di vetro, poi inserisci all’interno i sassi, in modo tale che siano la metà rispetto allo strato costituito dalla terra. Successivamente ricopri circa un terzo dei sassi con dell’acqua.

SECONDA FASE:

Posiziona sopra ai sassolini la retina (in questo modo i sassi non si mischiano con la terra). Poi colloca al di sopra di essa uno strato di carbone vegetale e uno strato di terra.

 

 

 

 

 

 

 

TERZA FASE:

Premi il terriccio in modo uniforme e crea alcune buche per inserirci all’interno le piantine e il muschio. Finita questa operazione ricompatta il terreno e inumidisci le piantine con dell’acqua.

QUARTA FASE:

Come ultima fase chiudi il vaso e trova il giusto luogo per riporlo. Scegli un posto lontano da fonti di calore in cui ci sia molta luce indiretta.

 

Avatar

Sblog!

Amministratore del sito.

Un commento su “Come fare un terrario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.